Caffè Borsari
Cibo & Vino
Educativo
Luoghi d'interesse
Famiglia / Gruppo
Nel caso di maltempo

Caffè Borsari

È chiaro che in Italia il caffè è buono praticamente ovunque, ma c’è sempre quel locale dove è eccellente, secondo l’opinione della gente del posto. Il Café Borsari è uno di questi. A dire il vero, i veronesi lo chiamano ancora “Caffè Tubino”, perché era il nome del caffè quando è stato aperto nel 1969. Il nome è cambiato da allora, ma ci sono ancora gli stessi proprietari, la famiglia Salomoni, che mantengono il carattere accogliente del locale, dove in una stretta sala con un lungo bancone si fa il caffè perfetto secondo le ricette classiche.

00

Naturalmente, in una giornata calda si può anche ordinare un caffè shakerato. Sarà ineccepibile. Ma se volete diventare un vero veronese per qualche attimo, chiedete il caffè liscio: così si chiama un normale espresso in Veneto e in alcune regioni limitrofe.

Se il caffè non è la vostra passione, ordinate una delle tante varietà di tè. Qui, a differenza della stragrande maggioranza dei locali italiani, lo sanno preparare a regola d’arte.

00

Con una tazza calda in mano, guardatevi bene intorno. I muri ricoperti con una incredibile varietà gli oggetti da regalo deliziosi e non banali. C’è un’intera collezione di pastiglie “Leone” accanto alla porta d’ingresso. Queste pastiglie vengono prodotte fin dal 1857 praticamente nello stesso formato, solo con l’aggiunta i gusti nuovi (tipo mojito o assenzio), o di versioni senza zucchero e vegane. Questo è il souvenir perfetto: gustoso, elegante, compatto e italianissimo!

Tour correlati